Sommario Articoli

  • Franca

Quando parla lo Spirito

Aggiornato il: 22 mar 2018

Con lo Spirito non c'è relazione cosciente. Serve un lungo percorso, anche di molte vite, per aprire la mente e comprendere. Ciò che è stato appreso resta in un luogo segreto, celato, finché non trova una forma e arriva come intuizione, come luce o entità per congiungersi a noi e con l'amore trasformarci. E con noi creare questo mandala perfetto che la nostra vita.


Lo Spirito è sempre presente e inspira nella nostra vita eventi miracolosi, ma sta a noi decidere di intraprendere una comunicazione attiva.

Per mezzo della Mente, i corpi superiori dell'essere umano sono espressione Santospirituale, esprimono Potere, Saggezza, Amore. La Luce creativa che vibra nella consapevolezza più elevata della nostra Anima, esprime la connessione con la creazione e lo Spirito. Questa superintelligenza costruisce e feconda l'opera materiale umana, fattore fondamentale nella costruzione del corpo psichico e mentale.

La tradizionale divisione sopra sotto, alto e basso, rispecchia anche il corpo dell'uomo diviso in due fra cielo e terra: testa, collo, braccia e torace si connettono agli dei, verso il cielo col respiro, il pensiero e i sogni. In giù, verso la terra e l'oscuro, piedi, gambe, organi genitali e ventre, diventano il necessario veicolo terrestre che si muove e nutre il desiderio della bocca/gola, il desiderio sessuale/fertilità. E' nel corpo dell'uomo che si possono mettere in relazione questi due elementi opposti ma compatibili, ed è la grande attraversata evolutiva della conoscenza alchemica dell'uomo tra cielo e terra.

Lo yoga, come pratica per gli iniziati, da millenni insegnava ad assecondare l'unione fra corpo, mente e spirito, e realizzare una dissoluzione degli istinti per concentrare ogni energia in un'unica direzione spirituale.

Da due mila anni in occidente le pratiche mistiche che conducono all''elevazione, hanno creato una forte dicotomia fra corpo e spirito, assimilandoli con la luce e l'ombra, il bene e male. Così costringendo l'istintualità a nascondersi, innescando la dinamo dell'irrazionale, dandole la forza di creare dei mostri nei labirinti interiori.

In tanti anni di psicosomatica è ormai accertato che moltissimi disturbi ai visceri, intestinali o al ventre sono in correlazione alle correnti emozionali bloccate nel plesso diaframmatico, cioè al terzo chackra, che non riuscendo a salire al chakra del cuore, ritornano indietro al secondo, intasandolo.

Il cuore è la via necessaria e fondamentale per aprire la porta della grande trasformazione di sé, è la fucina mirabile della luce e dell'ombra. La via dell'Amore, non usa il possesso e il controllo che è invece funzionale alla sicurezza del desideri e del piacere. Qui si usa un altro parametro, che si può elaborare coi chakra superiori, strettamente in collegamento con l'universo. Ed è qui che si riceve il messaggio dello Spirito, e da qui si può comunicare.

Perché comunicare? Se hai una risposta per ogni cosa che ti accade, se vivi nella causa-effetto, non senti che c'è un filo, un destino, forse la tua mente non si preoccupa di avventurarsi in spazi diversi e di riflettere sulle cose che accadono a te e agli altri.

Allora anche le nuove scoperte della scienza quantistica diventano filosofie buone da leggere ma non da vivere.

Per altri invece la spiritualità diventa il centro della loro vita, una ricerca incessante sul senso di sé, delle cose, del mondo, dell'universo.

Da tanti anni ormai ho messo al centro della mia vita l'incontro con lo Spirito, e ogni giorno scopro l'immensità di questo viaggio. Solo oggi la scienza e gli scienziati si spingono in dimensioni spirituali per spiegare accadimenti inspiegabili, come guarigioni sorprendenti, ma evidenti agli strumenti diagnostici. La differenza di altri percorsi che hanno scelto di rimanere osservatori, non riescono più a leggere la realtà delle cose della vita, rimanendo ottusi come chi non ha voluto entrare nella logica informatica e dei flussi informativi di internet che ha trasformato le consuetudini quotidiane di milioni di persone.



56 visualizzazioni
  • Instagram Icona sociale
  • Black Twitter Icon
  • Black Facebook Icon
  • Black Google+ Icon

Partita Iva 03903610248 - Professione esercitata ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (G.U. n.22 del 26-1-2013) © 2023 by Franca Frigo, Studio di Guarigione